Limiti alla pubblicità di farmaci negli Usa?


Sta per tramontare un’era negli Stati Uniti? Un recente sondaggio di Consumer Reports ha stimato che il 59 per cento della popolazione statunitense ‘approverebbe fortemente’ il divieto di pubblicità per farmaci.

La discussa norma è contenuta in due proposte di legge sulla sicurezza dei farmaci redatte dai senatori Robert Kennedy, Henry Waxman e Edward Markey (Partito Democratico) e Michael Enzi (Partito Repubblicano). Si prevede l’apposizione sulle confezioni di farmaci in commercio da meno di 2 anni di un simbolo che avverta che la pubblicità al pubblico è vietata fino allo scadere di questo ‘periodo di sicurezza’. Lo scopo? Proteggere il più possibile il pubblico dall’esposizione a farmaci sulla sicurezza dei quali “la documentazione non è ancora completa”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *