Perugia, in arrivo altre dieci farmacie: ecco dove


Due previste anche all’Ipercoop di Collestrada e all’aeroporto.

I recenti provvedimenti del Governo sulla liberalizzazione delle farmacie fanno sentire i loro effetti a Perugia. Nel corso della seduta di giovedì della giunta comunale l’esecutivo di Wladimiro Boccali ha così varato l’istituzione di otto nuove sedi farmaceutiche a Case Bruciate, Casa del Diavolo, Cenerente-Canneto, Colombella, Strozzacapponi, Balanzano, Fontignano e nel terminal Minimetrò di Pian di Massiano. Otto che si trasformano in dieci se si considerano anche quelle che verranno aperte all’Ipercoop di Collestrada e all’aeroporto San Francesco. Queste ultime due sono state aggiunte in base alla possibilità che le Regioni hanno, sentita l’Asl competente, di aprire nuove sedi in stazioni, aeroporti, aree di servizio e centri commerciali (purché non ve ne sia un’altra a meno di un chilometro e mezzo).

Il provvedimento L’apertura delle nuove sedi si basa, come detto, sulle liberalizzazioni del settore decise dal Governo Monti. Un provvedimento che fissa parametri precisi: in particolare si stabilisce che può essere «autorizzabile» una farmacia ogni 3.300 abitanti. Dati Istat alla mano, secondo i quali al 31 dicembre 2010 a Perugia erano residenti 168.169 persone, ecco che il numero di sedi sul territorio passano da 42 a 50. Illustrando l’atto in giunto il vicesindaco Nilo Arcudi ha ricordato che «nuove disposizioni in materia di farmacie sono orientate a favorire l’accesso alla titolarità da parte di un più ampio numero di aspiranti e di favorire l’apertura di nuove sedi per garantire una più capillare presenza sul territorio».Addio pianta organica Un’altra novità importante riguarda poi il superamento del concetto stesso di «pianta organica» e il trasferimento, in capo ai Comuni, della facoltà di individuare le nuove farmacie. Nella scelta delle zone palazzo dei Priori ha tenuto conto dei criteri di equa distribuzione sul territorio del servizio farmaceutico e garanzia di accesso al servizio farmaceutico anche ai cittadini residenti in aree «scarsamente abitate o carenti di servizi pubblici». Di seguito l’elenco delle nuove sedi.

1) 43 – Case Bruciate Loc. Case Bruciate: Via Case Bruciate – Via Villa Glori – Via R. Gigliarelli – Via Omicini

2) 44 – Casa del diavolo Loc. Casa del diavolo (entro i cartelli che delimitano il centro abitato): Strada dei Bracceschi – Strada Tiberina Nord

3) 45 – Colombella Loc. Colombella (entro i cartelli che delimitano il centro abitato): SR n. 298 – Via Eugubina

4) 46 – Cenerente-Canneto Loc. Cenerente (entro i cartelli che delimitano il centro abitato): Strada San Marco – Strada Cenerente – Strada Canneto fino al centro abitato di Canneto

5) 47 – Strozzacapponi Loc. Strozzacapponi (entro i cartelli che delimitano il centro abitato nel territorio del Comune di Perugia): Via Einaudi – Via Rusconi – Strada del Giglio – Via Pievaiola

6) 48 – Balanzano-Str. dei Loggi Loc. Balanzano (entro i cartelli che delimitano il centro abitato): Strada Balanzano – Strada dei Loggi da incrocio con Via Tuderte a incrocio con Via Volumnia

7) 49 – Pian di Massiano Loc. Pian di Massiano – Piazzale Umbria Jazz – Teminal Minimetrò

8 ) 50 – Fontignano Loc. Fontignano (entro i cartelli che delimitano il centro abitato): Via Arezzo – Via Irene – Via Tigre – Strada Terontola-Cerrone – Strada Trebbio

9) Ipercoop di Collestrada

10) Aeroporto dell’Umbria San Francesco d’Assisi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *