Sbloccati i vaccini antinfluenzali Novartis


Alcuni lotti di vaccini antinfluenzali prodotti dalla Novartis V&D, che non sono mai distribuiti (è bene ricordarlo), alcuni giorni fa, sono stati bloccati in via cautelare per una serie di controlli approfonditi. Finalmente i lotti, sono stati sbloccati non avendo rilevato nessun difetto di qualità. Aifa ha accompagnato lo sblocco con un comunicato stampa che spiega le ragioni dello sblocco: “Ciò è stato possibile in seguito alle accurate verifiche effettuate sulla documentazione prodotta dall’Azienda in risposta alle richieste di condurre approfondite indagini su un possibile difetto di qualità presente in alcuni lotti di vaccino e alle concomitanti analisi straordinarie effettuate sia dall’Azienda  sia dall’Istituto Superiore di Sanità. Si sottolinea peraltro che tali lotti non sono mai stati distribuiti e quindi non sono mai stati presenti sul mercato”. Uno zelo importante che viene rivendicato con orgoglio dall’Agenzia Italiana del Farmaco: “Ciò dimostra l’estrema attenzione e il rigore delle verifiche cui sono sottoposti tutti i vaccini, tali che, anche laddove si ravvisi la remota possibilità di presenza di un minimo difetto di qualità, vengono adottati prontamente provvedimenti cautelativi a tutela della salute pubblica che riguardano non solo i lotti su cui si nutrono dei sospetti, ma tutta la produzione nel suo complesso. Tali precauzioni sono particolarmente stringenti anche, e soprattutto, perché si tratta di medicinali destinati ad essere somministrati ai cittadini sani per la prevenzione delle malattie. Queste ultime rappresentano il vero pericolo per i cittadini, ai quali si raccomanda di procedere con fiducia al piano di vaccinazione indicato dal Ministero della salute, ai fini di evitare l’insorgenza di patologie influenzali che possono mettere in serio pericolo la loro salute e, per alcune categorie a rischio, anche la vita stessa”. Nessun allarmismo quindi, solo l’ottimo svolgimento delle funzioni a cui è preposta Aifa, che ricorda a tutti la buona usanza di utilizzare con attenzione e cautela i vaccini.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *