Farvima e Sofad : avanti tutta con l’integrazione


Nei processi di aggregazione degli operatori che popolano lo scenario competitivo della distribuzione intermedia, si profila un’esperienza originale e innovativa.
L’iniziativa, senza precedenti nel panorama nazionale, consiste nell’integrazione paritetica tra le due tipologie di operatori che maggiormente contraddistinguono il settore della distribuzione intermedia italiano da quello degli altri paesi europei, ossia, tra una aggregazione di titolari di farmacie in forma societaria ed una azienda familiare particolarmente dinamica e attenta alle innovazioni organizzative e tecnologiche.

Con l’obiettivo di promuovere una sinergia atta a valorizzare i punti di forza reciproci per predisporre e assicurare servizi sempre più a misura delle farmacie e sostenere le sfide competitive sui rispettivi mercati di riferimento, la FARVIMA SPA entrerà nel capitale sociale SOFAD srl con una quota pari al 50%, e non superiore, così che anche la divisione societaria rispecchi quello che è il fine dell’integrazione, ossia, la massima condivisione di progetti, strategie, preoccupazioni, tesa alla creazione di valore.

Dopo la fase di svolgimento della due diligence, FARVIMA SpA e SOFAD s.r.l. confermano infatti la volontà di procedere a un’integrazione dei rispettivi asset aziendali per dare corpo insieme al principale gruppo del Sud Italia nel settore della distribuzione intermedia alle farmacie.
In termini aggregati gli operatori raggiungono la soglia ragguardevole di 750 milioni di euro di fatturato, mettendo insieme 14 centri logistici distribuiti sull’intero territorio nazionale, con una presenza che, a seguito di quest’operazione, diviene particolarmente significativa nell’ambito della Regione Sicilia..
Prima conseguenza di tale integrazione sarà la definizione di un piano di investimenti finalizzato al presidio territoriale dei mercati e all’acquisizione di crescenti quote di mercato nel settore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *