Farmaci innovativi, emendamento chiama in causa tetto territoriale


l fondo sui farmaci innovativi, che stanzia 500 milioni di euro all’anno per l’erogazione di medicinali di ultima generazione come il sofosbuvir, non rientra nel budget della spesa farmaceutica Ssn. Lo precisa l’emendamento al ddl Stabilità 2016 presentato ieri dal Governo e corretto dai relatori in vista del voto di oggi: la spesa per i farmaci innovativi, recita in sostanza la modifica, non concorre al raggiungimento del tetto di spesa per la farmaceutica territoriale tranne che per l’eventuale eccedenza sulla spesa stessa.

Con tale emendamento, chiariscono fonti del ministero della Salute, si garantisce che la spesa farmaceutica per farmaci non innovativi non subirà riduzioni e che le aziende farmaceutiche non saranno chiamate a ripianare eventuali sfondamenti del tetto fino al raggiungimento del budget. Si completa dunque l’azione iniziata da Parlamento e governo con l’istituzione l’anno scorso del fondo di 500 mln di euro per anno, per il 2025 e 2016, destinato principalmente a finanziare l’erogazione a carico del Ssn del farmaco innovativo anti epatite C. Un ulteriore importante tassello, rilevano le stesse fonti, per assicurare ai pazienti i farmaci innovativi, spesso ad alto costo ma di grande efficacia terapeutica, che potranno permettere di sconfiggere patologie ritenute sino a poco tempo fa inguaribili.

fonte: FEDERFARMA


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *