«Accogliamo chi entra nella nostra farmacia senza opulenza, con eleganza. Diamo il giusto spazio ai servizi». Intervista a Ornella D’Angelo


A cura del dottor Rosario Porzio

Donna che sa lasciare il segno. L’ho conosciuta anni fa quando ha realizzato la mia farmacia a San Ferdinando di Puglia. L’ho rivista più volte e ho sempre colto quella forza e quella determinazione che insieme all’onestà umana ed intellettuale e al suo grande talento la rendono unica.

Oggi la D’Angelo è impegnata in giro per l’Italia a proporre le sue innovative idee sulla farmacia del futuro con una nuova rampante ditta (per vedere i suoi lavori http://www.ornelladangelodesign.com/language.php).

La incontro in un meeting in Puglia con quei colleghi che hanno scelto di far realizzare la loro farmacia vinta a concorso (straordinario), onorato di poter consigliare a tutti l’angolo della medicina naturale che oggi deve essere quel quid in più nei nostri esercizi.

Chi è Ornella D’Angelo?

Sono una professionista che dà peso assoluto all’esperienza vissuta nel mondo ‘Farmacia’. Sono un’esperta del settore che mette a disposizione del farmacista tutte le competenze acquisite negli anni; senza fronzoli, senza mezzi termini, senza moine: vado all’essenza delle cose nella realizzazione di progetti che funzionino per i miei clienti che investono tempo e denaro. Non mi fermo davanti alle possibili difficoltà: viviseziono i problemi per rendere agevole il percorso del farmacista italiano che dovrebbe sempre più somigliare nello charme e nella preparazione ad un certo Rosario Porzio.

Come vedi la ‘nuova’ farmacia le ed il suo/ i suoi titolari?

La Farmacia è in continua evoluzione ed esce dallo schema del prodotto/supporto ed abbraccia quello dei servizi a trecentosessanta gradi e quello del prodotto di largo consumo, proposto secondo i canoni del marketing e della sollecitazione all’acquisto. Il cliente/paziente è cambiato, non è più quello di Carosello, è informato, attento, evoluto e con internet ha il mondo in casa, quindi ormai è abituato al bello, all’accoglienza ed alla professionalità: tutte cose che vuole trovare in farmacia, il luogo dove oggi si identifica non solo la salute, ma soprattutto il benessere. Dobbiamo accogliere chi entra nella nostra farmacia senza opulenza ma con eleganza e sobrietà, dando il giusto spazio ai servizi. A questo proposito vorrei sottolineare che la Farmacia è “donna”, infatti il 70% degli avventori sono donne e quindi occorre tenere presente la sensibilità femminile nel momento in cui ci accingiamo a proporre un nuovo layout.

La ‘Farmacia’ non solo come un luogo dove si erogano farmaci che combattono patologie, ma anche come una vera e propria casa del benessere, dove si possono trovare prontuari o pubblicazioni da consultare, tisanerie per degustare calde tisane nei rigori dell’inverno e scambiare due chiacchiere con altri clienti, angolini adatti per assaggiare nuovi prodotti di alimentazioni speciali, corner nursery, box dove oltre a poter usufruire di trattamenti dedicati, ci si possa regalare anche due coccole in un giorno in cui ci si sente un po’ giù . . . mi piace soprattutto sognare una Farmacia dove, anche a chi entra con il buio di una brutta patologia nel cuore, si possa donare per un attimo il calore di un sorriso.

Una volta il Farmacista era fra le autorità più importanti del paese, della città, del borgo. Ascoltava le esigenze di ciascuno, spesso sostituiva il medico e preparava la medicina personalizzandola sulle reali esigenze del cliente. Poi, ad un tratto, il Farmacista si trova seduto alla cassa, a semplicemente incassare . . . esautorato di tutta l’autorevolezza del passato. Non dico che non fosse una posizione comoda e vantaggiosa, ma nella triste consapevolezza che i tempi sono cambiati, per poter trovare nuovo stimolo al lavoro ed anche un certo riscontro economico, occorre tornare indietro, riscoprire il servizio, le preparazioni (che ci danno un buon margine e che possiamo far preparare da strutture esterne) e mettersi accanto al cliente come un vero e proprio consigliere e, perché no, come un vero e proprio amico. Fondamentale, poi, è oggi la consapevolezza da parte del farmacista di gestire la Farmacia come una vera e propria azienda: deve diventare un imprenditore, attento alle dinamiche del mercato ed alle mutevoli esigenze del proprio bacino d’utenza. A tale proposito è necessario sottolineare che non ci si deve mai fermare a considerare come proprio bacino d’utenza solo gli abitanti limitrofi alla Farmacia. Saremo tanto più bravi ed otterremo tanti più risultati, quanto più da lontano riusciremo ad attrarre i nostri clienti/pazienti.

 

Ti stai attivando per la realizzazione “low cost” di tante farmacie, farmacie super competitive ma a costi di realizzazione ridotti.

La crisi economica che ha piegato e che continua a dilaniare il nostro paese, sta lasciando traccia un po’ in tutti i settori della nostra economia, e credo che in questo momento sia importante supportare chi ha voglia di investire. Da qui nasce la mia squadra, un team “made in Italy” di professionisti ed artigiani, ognuno altamente competente nel suo campo, un network unico e competitivo, grazie ad una struttura estremamente snella, costituita da partnership consolidate. La DNG Group vuole dare un prodotto di qualità ad un prezzo accessibile a tutti, anche a coloro che, da giovani farmacisti, con coraggio iniziano ad intraprendere questa nuova strada. Credo che, così come sta cambiando la domanda del mercato Farmacia, allo stesso modo deve cambiare l’offerta ai Farmacisti nel settore progetti ed arredi. Il Farmacista dovrà essere assistito e consigliato a trecentosessanta gradi in questo momento di cambiamenti storici, affinché la sua ristrutturazione o nuova apertura sia un reale investimento e non un costo puro. Ecco perché ho voluto creare importanti partnership anche con consulenti fiscali e di marketing e con avvocati. Il mio motto: quando il cliente decide di scegliere DNG Group, sa che sceglie una filosofia, basata in primis sul rapporto con la persona, sulla professionalità e sul raggiungimento degli obiettivi.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *