Convegno – Il Ruolo della Farmacia nel nuovo Sistema Socio Sanitario Lombardo: Prospettive e Sviluppi


Domenica mattina si è tenuto il Convegno delle farmacie Lombarde nel quale Federfarma Lombardia e Regione Lombardia hanno presentato le novità future per quanto riguarda i nuovi ruoli della farmacia e le opportunità di servizi per il cittadino per il tramite delle farmacie stesse.

Le farmacie sono la prima rete del servizio sanitario regionale e sono diffuse sul territorio capillarmente, così da raggiungere tutti i cittadini anche nelle zone dove altri servizi sono lontani.

E’ necessario valorizzare, sempre più, questa risorsa demandando alle farmacie attività un tempo gestite solo a livello centralizzato, per avvicinarle al cittadino: come oggi avviene per prenotazione di visite ed esami, per il programma di screening contro il tumore del colon-retto, per la distribuzione di ausili per malattie croniche.

«Il maggiore coinvolgimento delle farmacie nella sanità territoriale – ha spiegato Annarosa Racca Presidente di Federfarma e di Federfarma Lombardia – è un passo essenziale nella creazione del nuovo Sistema Sanitario Regionale.

Stiamo lavorando con Regione Lombardia per dare ai cittadini la possibilità di:

* accedere in modo uniforme ai servizi offerti dal Servizio Sanitario Regionale in tutte le farmacie della regione,

* trovare i farmaci di ultima generazione nelle farmacie sotto casa, per facilitare l’accesso del paziente alle terapie innovative,

* avere accesso agli screening di prevenzione per il tramite delle farmacie per aumentare l’adesione della cittadinanza a questi protocolli salvavita,

* integrare le farmacie nei nuovi processi di presa in carico del cittadino con compiti di monitoraggio della cronicità e di erogazione dei servizi».

«Le farmacie hanno un ruolo fondamentale sul territorio, che vogliamo ulteriormente potenziare a partire dall’attuazione della nostra legge di evoluzione del sistema sociosanitario – ha spiegato il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni -. Il nostro obiettivo non è più solo “curare” ma “prenderci cura” della persona a 360 gradi, dall’ospedale al domicilio, occupandoci delle patologie croniche e dei più fragili – ha continuato -. In quest’ottica, le farmacie oggi non rappresentano più solo un punto di primo intervento, ma un vero e proprio punto di riferimento grazie ai nuovi servizi che offrono. Noi vogliamo sostenere le nuove farmacie dei servizi a beneficio di un sistema sanitario efficiente ed integrato, sempre più vicino ai bisogni concreti dei cittadini».

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *