Catanzaro ancora senza ricettari e Federfarma chiede intervento prefetto


SEGNALIAMO CHE GIA’ IN DIVERSE ZONE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO, TRA CUI SORBO SAN BASILE, SANTA MARIA DI CATANZARO, TAVERNA, SETTINGIANO, DECOLLATURA, ALBI E IN VARI QUARTIERI DI CATANZARO, I CITTADINI NON POSSONO PIU’ ACCEDERE ALLE PRESTAZIONI FARMACEUTICHE IN REGIME CONVENZIONATO PER MANCANZA DELLE RICETTE SSN.

TALE GRAVISSIMA SITUAZIONE E’ ASSOLUTAMENTE INGIUSTIFICABILE E INACCETTABILE, IMPEDENDO AI CITTADINI, IN VIOLAZIONE DI UNA PLURALITA’ DI NORME ANCHE DI RANGO COSTITUZIONALE, DI POTER RICEVERE DALLE FARMACIE TUTTI I MEDICINALI DI CUI NECESSITANO, CON ONERI A CARICO DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE.

SI SOLLECITANO LE SS.LL. AD INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE AUTORIZZANDO ANCHE SU CATANZARO L’USO DEI RICETTARI BIANCHI PER LE PRESCRIZIONI IN REGIME DI SSN, COSI’ COME AVVENUTO IN ALTRE ASP PROVINCIALI, SINTANTOCHE’ PERDURRA’ LA  MANCANZA DEI PREVISTI  RICETTARI.

Cordiali saluti                                                                                                                Il Presidente Federfarma Catanzaro Dr.Vincenzo Defilippo
Con questa lettera il presidente di federfarma Catanzaro ha deciso di far intervenire, il prefetto per risolvere la questione

La storia

La polemica


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *