Omeopatia porte aperte: l’evento l’8 aprile


Venerdì 8 Aprile 2016 torna in Italia OMEOPATIA PORTE APERTE, evento promosso da CEMON, Presidio Omeopatia Italiana. In oltre 300 studi di tutta Italia, medici e veterinari omeopati offriranno visite specialistiche gratuite: un’occasione unica per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo dell’Omeopatia e conoscerne metodi, rimedi ed efficacia. OMEOPATIA PORTE APERTE è uno dei più importanti eventi dedicati alla medicina omeopatica nel nostro paese e giunge, quest’anno, alla quinta edizione. Il trend è tutto positivo e in costante aumento di anno in anno: i medici e i veterinari che hanno aderito all’iniziativa nel 2013 sono stati circa 200, nel 2014 il numero è salito a 300 e nel 2015 a circa 350.

L’iniziativa OMEOPATIA PORTE APERTE rientra nell’ambito della Giornata Internazionale dell’Omeopatia, che cade il 10 aprile ed è promossa dalla Liga Medicorum Homoeopathica Internationalis (LMHI). Oltre all’Italia, infatti, sono molti i Paesi che, in tutto il mondo, nel mese di aprile, organizzano eventi per promuovere, diffondere e consolidare il ruolo della medicina omeopatica. La scelta del mese non è casuale: nell’aprile del 1755 nasce infatti Christian Friedrich Samuel Hahnemann, padre dell’Omeopatia. In Italia l’Omeopatia arriva agli inizi dell’800 a Napoli, quando le forze armate austriache, all’interno delle quali erano presenti molti medici omeopati, entrano nel Regno del re Ferdinando I per aiutarlo a combattere le sommosse popolari.

Oggi il nostro paese rappresenta il terzo mercato in Europa per l’Omeopatia dopo Francia e Germania con il 4,1% della popolazione residente che fa uso di rimedi omeopatici (fonte ISTAT). Numeri rilevanti che, assieme a quelli registrati nell’UE (oltre 100 milioni di persone in Europa scelgono farmaci omeopatici) fanno riflettere e tengono acceso il dibattito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *