"Parafarmacie e farmacie sono uguali" (sentenza tar Toscana): entrambe possono avere la croce a bandiera


Insegna Parafarmacie, da Tar ok a croce come farmacie

Gullotta: riconosciuto servizio pubblica utilità, no semplice esercizio commerciale
La sentenza del Tar Toscana che permette anche alle parafarmacie di Firenze di esporre la Croce a bandiera così come le farmacie è un punto a nostro favore chiaro ed inequivocabile. Lo afferma il presidente della Federazione nazionale Parafarmacie italiane, Davide Gullotta.
“E’ un risultato significativo che testimonia l’impegno della FNPI nella tutela dei farmacisti che operano in parafarmacia”, precisa Gullotta. “La sentenza mette nero su bianco come le parafarmacie siano assimilabili alle farmacie perché forniscono un servizio di pubblica utilità. Un piccolo ma importante tassello che chiarisce ancora una volta quello che ribadiamo da sempre: in parafarmacia c’e’ un professionista della salute che mette a disposizione del cittadino/paziente le proprie competenze e qualifiche”.
Il ricorso è stato presentato e portato avanti dalla co-Referente regionale della Toscana della Federazione nazionale Parafarmacie, la dott.ssa Giuseppina Pierotti.
]]>

,

Una risposta a “"Parafarmacie e farmacie sono uguali" (sentenza tar Toscana): entrambe possono avere la croce a bandiera”

  1. Non sta al TAR stabilire quali sono i servizi di pubblica utilità. Oltretutto i servizi di pubblica utilità non seguono l’orario dei negozi. Finché non ci si deciderà a sanzionare i giudici che emettono sentenze di pura fantasia potrà succedere di tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *