Farmaci equivalenti, il contributo della farmacia a un uso consapevole


Io equivalgo”, presentata oggi a Roma. Le farmacie hanno contribuito alla diffusione degli equivalenti fin dalla loro comparsa sul mercato nel 2001 e si impegnano quotidianamente nello sfatare alcuni pregiudizi che talora ancora permangono su questi farmaci e sulla sicurezza del loro uso, che è invece garantita dalle liste di trasparenza stilate dall’Agenzia Italiana del Farmaco. Non va infatti dimenticato che la scelta dell’equivalente, o comunque del farmaco a prezzo piu’ basso consente ai cittadini di risparmiare sia quando assumono un farmaco in regime di SSN, evitando di pagare la differenza di prezzo, sia quando chiedono un consiglio per un farmaco senza ricetta. L’impegno delle farmacie nella diffusione dei farmaci equivalenti continuerà ed è in questo quadro che Federfarma ha deciso di sostenere la campagna di Cittadinanzattiva, finalizzata a informare i cittadini e a riportare l’attenzione su questi farmaci.]]>


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *