Stipendio al limite del bonus di 80 € per i collaboratori. «Io titolare ripiano quanto non percepiranno» – L’iniziativa della dottoressa Bianca Peretti


«Ieri ho scoperto una cosa che, secondo me, è inaccettabile: due mie collaboratrici percepiscono uno stipendio al limite del diritto al bonus di 80,00€.

Se fanno degli straordinari, perdono il bonus.
Premesso che ripianerò io tutto quello che non dovessero percepire, trovo inconcepibile che chi si impegna, ha voglia di lavorare e si batte per il bene dell’azienda per la quale lavora debba essere punito dal sistema.
Personalmente, ho un altro concetto di meritocrazia e incitamento al lavoro».

E’ l’esperienza della dottoressa Bianca Peretti, nostra validissima editorialista con la rubrica del suo blog Farmacisti punto e a capo, che nei giorni scorsi ha voluto pubblicare questo suo pensiero sulla sua bacheca di facebook.

«Ritengo sia semplicemente giusto. Se chi lavora non si sente partecipe di un sistema equo, non sarà mai incoraggiato a dare il meglio di sé. E se ciascuno di noi non dà il meglio di sé non andremo mai avanti sul serio».

E chiude: «Il mondo deve cambiare partendo dalle cose che sembrano piccole, ma che, in realtà, sono molto importanti».


Una risposta a “Stipendio al limite del bonus di 80 € per i collaboratori. «Io titolare ripiano quanto non percepiranno» – L’iniziativa della dottoressa Bianca Peretti”

  1. Concordo con la Dr.ssa Peretti sul fatto che sia vergognoso questo limite fisso oltre il quale non si percepiscono gli 80€, che disincentiva dal lavorare anche poche ore in più, perchè in tal caso lo stipendio diminuisce!
    Sarebbe stata più giusta una armonizzazione degli 80€ in un range di valori, a seconda di quanto percepito.
    Fa comunque onore alla Dr.ssa il fatto di ripianare coloro che vengono danneggiati dalla legge.

    Quello che non fa onore, per l’intera categoria, è che un collaboratore, rientri nel “bonus” degli 80 euro.
    Tanto per fare un paragone, nella vicina Francia, lo stipendio medio di un Farmacista collaboratore è di € 3.417 lordi, per non parlare della Germania, dove gli stipendi sono ancora più alti.

    E’ giusto ricordare anche questo, a favore di una categoria che rivendica i propri diritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *