CONCLUSO 74° CONGRESSO NAZIONALE FIMMG-METIS: NETTA OPPOSIZIONE A NORME CHE LIMITANO LIBERTA’ E RAPPRESENTATIVITA’ ORDINI


Netta opposizione nei confronti di “normative limitanti la
rappresentatività e la libertà degli Ordini” e preoccupazione per le
dichiarazioni del ministro dell’Economia che, se non smentite,
sembrerebbero sostenere il definanziamento del SSN . Sono alcuni dei
punti della Mozione finale del 74° Congresso nazionale FIMMG-Metis che
si è concluso oggi in Sardegna.
Nella mozione, approvata all’unanimità, si “impegna il Segretario
Nazionale e la Segreteria nazionale a una sorveglianza attiva delle
norme del DDL che riforma gli Ordini, appoggiando qualsiasi iniziativa
di contrasto nei riguardi di normative limitanti la rappresentatività
e la libertà degli Ordini” e si rinnova il pieno mandato a Segretario
nazionale ed Esecutivo “per una rapida conclusione delle trattative”
per la Convenzione.
La FIMMG sottolinea “come il ritardo del rinnovo dell’ACN abbia in
particolare acuito il problema del ricambio generazionale e favorito
uno spopolamento complessivo della Medicina Generale. Il Congresso
indica come prioritario un intervento volto a privilegiare
l’immissione di giovani laureati formati all’interno dell’area
convenzionale attraverso tutti i provvedimenti che più volte la FIMMG
ha sollecitato, come l’aumento delle borse di studio e la loro
parificazione a quelle della specializzazione, la formazione
professionalizzante, la ricerca sul territorio”.
Nel documento, inoltre, si ringraziano tutti i rappresentanti delle
istituzioni, dal ministro della Salute ai rappresentanti delle
Regioni, e delle Associazioni che “hanno portato o inviato il loro
contributo”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *