Tag: campagne

  • I pionieri della magnesia e la farmacia moderna

    L’epopea della Carlo Erba, la prima azienda farmaceutica italiana. «Sarebbe per me una consolazione grande l’avere in qualche modo, e fosse anche soltanto col dare un buon esempio, contribuito a dare a Milano la superiorità scientifica in Italia». Così nel 1886 scriveva Carlo Erba a Francesco Brioschi rettore dell’Istituto tecnico superiore (oggi Politecnico). El sciurCarlo era…

  • Della disdetta della convenzione

    In questi giorni, si sente mormorare da più farmacisti, l’esigenza di disdettare la convenzione e passare all’assistenza indiretta, per indurre a più miti consigli il governo e, in buona sostanza, coloro che dovrebbero dare attuazione alla nuova remunerazione. In altre parole, molti di noi vorrebbero utilizzare questo strumento come atto di lotta. In un primo…

  • Anpi con Bersani, ma è giusto?

    Era la fine del mese scorso quando ANPI, l’associazione nazionale delle parafarmacie italiane, si è schierata apertamente con Pierluigi Bersani. Abbiamo atteso a scriverne perché attendevamo ulteriori chiarimenti. Come è possibile che un’associazione di professionisti si schieri politicamente in maniera così aperta? Come potrà recarsi con la stessa serenità ai tavoli delle trattative con futuri…

  • Federfarma cerca lo sponsor delle Regioni per la trattativa sulle remunerazioni

    Federfarma si è detta pronta a partecipare ad un tavolo con le Regioni per una discussione in merito alla dispensazione dei farmaci “innovativi”. Erano state le Regioni a proporre le farmacie come distributori di questi farmaci, ovviamente con l’occhio vigile dei presidi che dovrebbero monitorare i consumi e l’impiego. Per entrare nella distribuzione del farmaco…

  • “Equivalenti, una svolta epocale. Se i medici collaboreranno.” Intervista a Giorgio Foresti

    Approvata lo scorso 31 luglio in Senato, in vigore da Ferragosto, la spending review include tra i vari punti volti a diminuire la spesa pubblica anche importanti direttive sulla prescrizione dei farmaci equivalenti generici. Le nuove ricette obbligano i medici a non indicare più il nome commerciale del medicinale prescritto, bensì il principio attivo in…

  • Non il farmaco griffato, ma il principio attivo in ricetta: protestano medici e aziende

    Solo il principio attivo nella ricetta del medico. La novità introdotta nella spending review da un emendamento votato in commissione Bilancio al Senato ha fatto insorgere medici di famiglia e aziende farmaceutiche. I medici dovranno indicare nella ricetta il solo principio attivo se per la prima volta prescrivono un farmaco a un malato cronico e…

  • Federfarma Verona: altro che saldi, farmaci scambiati per «caramelle»

    Dopo la nostra sfuriata contro Codacons anche altri si sono espressi in maniera molto dura nei confronti della proposta dei saldi nelle farmacie. Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona non gira intorno al problema: “Non deve essere incentivato l’uso dei farmaci, anzi va calmierato”. In un momento in cui tutte le stime parlano di uso…

  • La farmacista che non vende preservativi

    Una farmacista di Trieste si rifiuta da docici anni di vendere nella sua farmacia i profilattici. Scelta insolita quella di Maria Teresa Cadore che ha scelto la linea, semplice e dura, dell’”obiezione di coscienza”: “I giovani aspettino”. La dottoressa non apprezza le mezze misure: se non si è pronti per un figlio, si può aspettare…

  • Cominciamo a cambiare l’immagine del farmacista?

    Quando parliamo di immagine del farmacista, quando insistiamo sulla necessità di creare una nuova idea nella testa dei cittadini rispetto alla farmacia e ai farmacisti, spesso ci riferiamo a grandi manovre a livello politico-istituzionale, o spesso pensiamo a grandi campagne che informino davvero sullo stato delle cose. Ma è possibile fare qualcosa anche con piccole…

  • Noi siamo la Farmacia

    RICEVIAMO IN REDAZIONE E PUBBLICHIAMO INTERAMENTE QUESTA LETTERA D’INTENTI Passato il Decreto Liberalizzazioni, sulle Farmacie è calato il silenzio. Anche gli inviti rivolti a noi Titolari dalle nostre Organizzazioni perché “finalmente guardiamo al futuro” nient’altro sono che un espediente per farci discutere d’altro, così da non pensare e quindi reagire ai soprusi e ai ricatti che abbiamo…